Antiriciclaggio, ampliata la platea degli obbligati

  • 26 Marzo 2019
  • Il Sole 24 Ore – Valerio Vallefuoco

E’ in consultazione sul sito del Mef lo schema di decreto legislativo recante modifiche al Dlgs 231/2007, in vista del recepimento nell’ordinamento interno della Quinta direttiva antiriciclaggio. La bozza, in linea con gli ultimi orientamenti del legislatore Ue, aggiorna l’ambito soggettivo di applicazione della normativa antiriciclaggio aggiungendo alla lista dei soggetti obbligati i prestatori di servizi di portafoglio digitale e le persone che conservano o commerciano opere d’arte anche quando tale attività è svolta da gallerie d’arte o case d’aste. Con riferimento ai trust, la bozza modificherà la disciplina preesistente per estenderne l’applicazione anche agli istituti e ai soggetti giuridici affini stabiliti o residenti in Italia. Novità in arrivo anche in tema di verifica della clientela, con una serie di previsioni destinate ad intensificare gli adempimenti nel caso di rapporti continuativi o di prestazioni professionali ed operazioni che coinvolgono Paesi terzi ad alto rischio. (Ved. anche Italia Oggi: ‘Titolare effettivo più semplice’ – pag. 29)


questo articolo si trova a pagina 27

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.