La regolarizzazione allargata

  • 27 Marzo 2019
  • Italia Oggi – Vincenzo Errico e Giacomo D’Angelo

Le comunicazioni all’archivio rapporti potrebbero rientrare nel perimetro della sanatoria degli errori formali. Questa è la conseguenza di una lettura congiunta della norma di legge e di quanto precisato nel provvedimento attuativo della disposizione, grazie ad una interpretazione estensiva delle previsioni normative. Se questa interpretazione fosse corretta sarà possibile, ad esempio, sanare le mancate comunicazioni mensili all’anagrafe tributaria delle c.d. ‘holding pure’. Tali soggetti potranno procedere a sanare l’errore versando 200 euro per ciascuno dei periodi di imposta cui si riferiscono le violazioni formali. Il versamento potrà avvenire in due rate, di pari importo, o in un’unica soluzione entro il prossimo 31 maggio. Entro il 2 marzo 2020 il soggetto tenuto alla comunicazione dovrà procedere alla rimozione delle irregolarità od missioni con la presentazione delle comunicazioni non effettuate sino al 24 ottobre 2018.


questo articolo si trova a pagina 33

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.