Nell’impresa con lavoratori in distacco in bilico la deduzione ai fini Irap

  • 27 Marzo 2019
  • Il Sole 24 Ore – Giorgio Gavelli

Si complica la deduzione ai fini Irap per le imprese con lavoratori in distacco. Le istruzioni al modello sembrano in contrasto con la circolare 22/E/2015. Non è chiaro chi debba fruire, tra distaccante e distaccataria, delle deduzioni riferite al personale, ed in particolare, quella residuale sul personale a tempo indeterminato. Con la circolare l’Agenzia ha affermato che i costi dei dipendenti assunti a tempo indeterminato e in distacco andrebbero dedotti dall’impresa distaccante ‘con conseguente rilevanza degli importi spettanti, a titolo di rimborso’. In precedenza le Entrate avevano sempre sostenuto una sostanziale neutralità della posizione dell’impresa distaccante affinché il peso dell’imposta ed eventuali benefici si concentrassero sulla distaccataria. Quello che non si comprende è come questa presa di posizione si coordini con quanto sostenuto dalle istruzioni ai modelli dichiarativi.


questo articolo si trova a pagina 31

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *