IVA le sanzioni

Le dichiarazioni IVA presentate entro 90 giorni dalla scadenza del termine sono considerate valide, salvo l’applicazione delle sanzioni previste dalla legge (da euro 250,00 a euro 2.000), a meno che il contribuente, contestualmente alla presentazione tardiva, provveda al ravvedimento operoso.

Nel caso in cui dalla dichiarazione IVA risulti un’imposta non versata, si rende applicabile la sanzione stabilita per l’omesso versamento (pari al 30% dell’imposta non versata). Anche per tale infrazione si può applicare l’istituto del ravvedimento operoso.

Le dichiarazioni presentate oltre 90 giorni si considerano omesse, ma costituiscono titolo per la riscossione dell’imposta che ne risulti dovuta.

In tal caso, si applica la sanzione:

– dal 120% al 240% dell’ammontare dell’imposta dovuta, con un minimo di euro 250,00, in presenza di debito d’imposta

– da euro 250,00 a euro 2.000,00 se il soggetto effettua esclusivamente operazioni per le quali non è dovuta l’imposta.

Questo elemento è stato inserito in . Aggiungilo ai segnalibri.

Comment on this FAQ

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *